Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti.

TPM (Total Productive Maintenance)

Il TPM è un sistema integrato di manutenzione e produzione orientato alla riduzione degli sprechi, all'ottimizzazione della produttività, alla prevenzione e al miglioramento delle attrezzature, alla gestione efficace dei rischi per gli operatori.

E' uno strumento importante dell'approccio della Qualità Totale e si basa sul coinvolgimento e sulla partecipazione attiva di tutte le figure aziendali.

Per iniziare l'implementazione dei concetti della TPM, l'intera forza lavoro deve essere motivata dal fatto che i più alti livelli manageriali supportano il progetto. Il primo passo è quello di designare un TPM coordinator con il compito di educare i dipendenti ed iniziarli ai principi della TPM.

Successivamente vengono creati team autonomi: ogni persona si sente direttamente coinvolta nel processo ed è incentivata a fare del suo meglio per contribuire al successo del team. Il TPM coordinator guida il team finchè i membri non familiarizzano con il processo e non emerge spontaneamente un team leader.

Il team di lavoro ha la responsabilità di:

  1. definire con precisione i problemi;
  2. dettagliare la lista di azioni correttive;
  3. eseguire il processo correttivo.

Quindi l'applicazione del TPM all'interno dell'organizzazione avviene attraverso cinque passi fondamentali:

  1. introduzione di attività di miglioramento per aumentare l'efficienza degli impianti, attrezzature;
  2. attuazione di un sistema autonomo (comunque collegato con gli obiettivi dell'organizzazione), della manutenzione a cura di operatori addestrati e resi consapevoli;
  3. attuazione di un sistema di manutenzione programmata con raccolta dati sull'affidabilità dei componenti (manutenzione predittiva); continuo aggiornamento della programmazione degli interventi in base ai dati raccolti;
  4. attuazione di un sistema di progettazione e sviluppo delle attrezzature, parti di impianto che richiedono meno manutenzione e più rapida;
  5. continuo addestramento, enfasi e divulgazione dei risultati ottenuti.

I vantaggi del TPM si possono cos? riassumere:

  1. porta ad un uso più efficiente degli impianti ed attrezzature;
  2. introduce una metodologia di manutenzione diffusa in tutta l'organizzazione basata sulla manutenzione preventiva - predittiva;
  3. richiede la partecipazione della progettazione e sviluppo, della produzione e manutenzione;
  4. coinvolge il management e gli operatori;
  5. promuove e migliora le attività di manutenzione basandosi su team autonomi specifici.